martedì 2 giugno 2015

Lo scaffale di caos Centro studi e formazione




La comunicazione è un fenomeno complesso, in cui si mescolano elementi naturali e convenzionali, sintattici e semantici, pragmatici ed emotivi. I processi, e le attività, comunicativi sono intessuti di metafore, significati, codici, intenzioni, progetti, scopi e aspirazioni, volontà di collaborazione e di coinvolgimento dei partecipanti che ne fanno una delle dimensioni umane più belle e, allo stesso tempo, faticose. 
La comunicazione conduce i dialoganti a un continuo controllo e aggiustamento dell'interazione e della condivisione, alla costruzione di convergenze mutevoli ed empatiche. Nell'era digitale, dunque, se le nostre competenze comunicative non evolvono, presto o tardi, ci ritroveremo fuori gioco, seduti in panchina e… non avremo più niente da dire, perché ci mancheranno le categorie del "come" dirlo. 
C'è bisogno di educatori e di comunicatori che testimonino l'ebbrezza e la determinazione interiore per affrontare il mare aperto della trasformazione; che siano essi per primi uomini e donne di avventura; esploratori umili e perseveranti che sappiano fissare lo sguardo su una terraferma che resta però sempre futura, in avanti; che non posseggano sempre tutte le risposte, ma conoscano qualche segreto pratico e concreto per vivere senza troppa paura, e per continuare a fidarsi della rotta che di notte ci offre soltanto la stella polare.
"Lo scaffale" racchiude i diversi prodotti multimediali, di supporto agi Educatori naturali e professionali elaborati dal Centro studi e formazione caos de la Tenda.